Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

8.-11.06.2021: Summit sulla moda italo-tedesca "German Italian Fashion Experience 2021"

Data:

20/05/2021


8.-11.06.2021: Summit sulla moda italo-tedesca

summit moda

 


L’Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane (ICE)
e il Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale (MAECI) hanno lanciato in collaborazione con l’Associazione italiana della moda – Camera Nazionale della Moda Italiana (CNMI) – e la sua controparte tedesca, il Fashion Council Germany (FCG), l’innovativo progetto transnazionale “GERMAN ITALIAN FASHION EXPERIENCE” per gli stilisti di moda dei due paesi.
Con l’obiettivo di favorire una partnership bilaterale di lungo periodo, il concetto chiave del progetto comprende la promozione del design di moda sostenibile e responsabile sia italiano che tedesco, seguito dalla creazione di network di valore nel mercato della moda tedesco.

La GERMAN ITALIAN FASHION EXPERIENCE sarà on-line dall’8 all’11 giugno 2021 e sarà aperta a insider del settore e retailer al sito web www.german-italian-fashion-experience.com.
L’evento persegue la promozione dell’industria della moda italiana sul mercato tedesco e la creazione di opportunità di business ad alto potenziale in Germania per i brand partner italiani. Interazioni personali e networking diretto esclusivo con rappresentanti dell’industria della moda tedesca sono il fulcro dei panel e degli incontri B2B informali con esperti di retail e acquisti.
“Collaborando con leader del settore nel mondo intero, l’ICE rafforza la reputazione dei brand del Made in Italy su scala globale, ponendo l’attenzione su artigianalità e know-how imbattibile, come motore alla base delle esportazioni italiane.
La GERMAN ITALIAN FASHION EXPERIENCE è un progetto speciale e unico, concepito con lo scopo di rafforzare la partnership già stretta tra Germania e Italia, come paesi leader nell’industria della moda internazionale. Un’importante collaborazione che mostra come l’industria della moda abbia lottato con determinazione nonostante la pandemia – dimostrando che questo periodo non ha interrotto la creatività delle persone e il loro desiderio di condividere esperienze” aggiunge il Direttore dell’ICE Francesco Alfonsi.
Inoltre, i 10 brand tedeschi scelti saliranno sul palco dopo la sessione degli stilisti italiani, presentando i loro look chiave ad esperti internazionali. Per dare un’idea dei talenti che parteciperanno, i profili degli stilisti italiani coprono i brand Gentile Catone, Gilberto Calzolari, Apnoea, Melampo, MRZ, Radica Studio, Tiziano Guardini, oltre ad alcune etichette di accessori come Amato Daniele, Michele Chiocciolini e il brand no-gender DassùYAmoroso.
Dal lato tedesco, gli stilisti che prenderanno parte all’Experience sono rappresentati dai brand da donna Antonia Zander, Buki Akomolafe, Julia Leifert, Lara Krude, Natascha von Hirschhausen, Nina Rein, Working Title oltre a Faulhaber Products, Lutz Morris e il brand no-gender Oftt per quanto riguarda gli accessori.

“Sostenere i brand emergenti è sempre stato un pilastro della missione di CNMI. Per questa ragione, sono molto soddisfatto dell’iniziativa organizzata assieme a ICE e al Fashion Council Germany, dove 10 dei nostri giovani stilisti di talento condivideranno e si scambieranno le proprie visioni con 10 brand junior tedeschi. In queste circostanze sfidanti per la nostra industria, sostenere in maniera attiva i brand emergenti è più cruciale che mai e la German Italian fashion Experience 2021 offre un esempio inimitabile di questo impegno. Il progetto permette ai nostri stilisti di presentare le proprie collezioni a un pubblico internazionale e promuovere uno scambio culturale tra giovani talenti. Spero che questa iniziativa continui nel tempo come mezzo per rafforzare i legami e arricchire la nostra industria”, dichiara Carlo Capasa, Presidente della Camera Nazionale della Moda Italiana.
“Siamo felici di aver siglato questo progetto di scambio per sostenere gli stilisti emergenti italiani e tedeschi. È fondamentale per il futuro dell’industria della moda dare i mezzi e promuovere la nuova generazione di player creativi del mercato. Non solo possiamo condividere conoscenza del mercato ed esperienza con i giovani talenti partecipanti, ma anche imparare dalle loro idee e visioni sul futuro della moda. Siamo orgogliosi di presentare questi 20 stilisti al mercato tedesco e speriamo di continuare iniziative e progetti come questo”, dichiara Scott Lipinski, CEO di Fashion Council Germany e.V.

I partner del progetto L’Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane (ICE) è l’agenzia governativa che, assieme al Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale (MAECI) sostiene lo sviluppo commerciale delle aziende italiane all’estero e promuove l’attrazione di investimenti stranieri in Italia. Con un esteso network di quasi 80 uffici nel mondo, l’ICE fornisce informazioni, supporto, consigli, promozione e formazione alle PMI italiane.
Grazie all’uso di innovativi tool promozionali multi-channel e partnership con leader del settore, agisce per rimarcare l’eccellenza del Made in Italy nel mondo. Il brand di marketing Madeinitaly è divenuto un motore per le esportazioni italiane e l’artigianalità ne è l’innegabile fulcro, garantendo l’unicità e la qualità premium dei prodotti italiani. L’ICE sta attualmente progettando di lanciare una campagna su scala globale di “nation branding” con l’obiettivo di rivitalizzare l’immagine dell’Italia e sostenere i settori dell’esportazione italiana più colpiti dalla crisi.
La Camera Nazionale della Moda Italiana (CNMI) è un’associazione no-profit che, fin dalla sua fondazione nel 1958, promuove lo sviluppo della moda italiana e ne salvaguardia l’immagine in Italia e all’estero. Con 114 membri per 230 brand, CNMI rappresenta più del 50 per cento del fatturato dell’intera industria della moda, che occupa oltre 1.100.000 persone in Italia tra industria, commercio e servizi. I soci di CNMI includono alcuni dei maggiori nomi della moda italiana, come Armani, Bottega Veneta, Dolce&Gabbana, Emilio Pucci, Ermenegildo Zegna, Etro, Fendi, Gucci, Max Mara, Missoni, OTB, Prada, Roberto Cavalli, Salvatore Ferragamo, Trussardi, Valentino e Versace. I membri della Camera Nazionale della Moda Italiana godono di numerosi benefici e hanno l’opportunità di partecipare a tutti gli eventi e le attività dell’associazione. La missione di CNMI è sostenere l’intera industria della moda italiana nel mondo promuovendo relazioni istituzionali e comunicando valori e attività. Una della più importanti tra le numerose iniziative è l’organizzazione della Settimana della Moda di Milano.
Inoltre, CNMI è leader nella sostenibilità del settore con numerose tavole rotonde, la pubblicazione di linee guida per l’industria, l’organizzazione annuale dell’International Round Table of Sustainability e i Green Carpet Fashion Awards Italia. La strategia operativa e lo sviluppo di CNMI si basa sui seguenti cinque pilastri: Sostenibilità, Istruzione e Promozione di giovani stilisti, Digitalizzazione e Storytelling.
Il Fashion Council Germany (FCG) è l’istituto che rappresenta la moda “disegnata in Germania”. Fondato a Berlino a gennaio 2015 su iniziativa di esperti nazionali del settore, il Fashion Council Germany promuove la moda tedesca come bene culturale ed economico e promuove i giovani stilisti tedeschi. Oltre all’area di promozione dei giovani talenti, particolare attenzione è data a istruzione, sostenibilità e tecnologia di moda, oltre a promozione di networking e dialogo trasversali. Su queste basi, il Council svolge un’attività essenziale di lobbying su politica, affari e cultura, si impegna per la visibilità e sottolinea l’importanza mondiale della moda tedesca su scala domestica e internazionale.

Per ulteriori informazioni sul progetto, gli stilisti partecipanti, il lancio del film di moda e lo showroom 3D, visitare www.german-italian-fashion-experience.com

 

 

 


833