Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

04.05.2022: Evento di networking in Ambasciata in occasione dell'International Hospitality Investment Forum (IHIF) a Berlino

Data:

05/05/2022


04.05.2022: Evento di networking in Ambasciata in occasione dell'International Hospitality Investment Forum (IHIF) a Berlino

L'Ambasciata ha ospitato in collaborazione con Confindustria Alberghi (AICA) e ICE un evento di networking in occasione dell’International Hospitality Investment Forum (IHIF), il principale appuntamento in Europa e tra i primi a livello internazionale, dedicato agli investimenti nel settore alberghiero.
Tra i partecipanti, il Presidente dell’ENIT Giorgio Palmucci, la Dott.ssa Maria Camela Colaiacovo di AICA, nonché numerosi investitori stranieri ed espositori italiani, venuti a Berlino in occasione dell’IHIF.

La presenza italiana al Forum è cresciuta negli ultimi anni, a conferma dell’evoluzione dell’offerta turistica nel nostro Paese e della crescente attenzione con cui gli investitori guardano all’Italia; una tendenza che Confindustria Alberghi e ICE vogliono ulteriormente promuovere grazie a uno spazio “Italia” nell’ambito del forum e una “breakout session” dedicata alle opportunità del nostro Paese.

“La connessione che Berlino offre in questo campo non ha eguali”, ha evidenziato l’Ambasciatore Armando Varricchio, ricordando che dal 9 al 13 marzo si è qui svolta la Fiera Internazionale del Turismo (ITB Berlin), la più importante fiera B2B dedicata al turismo in Germania, con la partecipazione virtuale del Ministro del Turismo Massimo Garavaglia.

“Si tratta di un settore strategico per il Paese, con importanti spazi di ulteriore crescita, colpito molto duramente dalla pandemia e ora anche dalle conseguenze della guerra, ma che vuole e può ripartire come evidenziato dalle numerose presenze al Forum in questi giorni che guardano alla ripresa con fiducia”, ha affermato il Capo Missione. “Il turismo è anche un potente veicolo di promozione degli investimenti che incrementa il già molto significativo stock di investimenti in entrambi i paesi che ha raggiunto nel 2020 l'importo di 70 miliardi di euro”, ha proseguito l’Ambasciatore, ricordando che prima della pandemia il turismo, di cui l’industria alberghiera – prima in Europa per numero di strutture e camere - è la principale componente, valeva il 13% del PIL e circa il 9% dell’occupazione.

“I turisti tedeschi sono fondamentali per noi, e non amano solo il Lago di Garda, ma tutta l'Italia soprattutto le Regioni del Nord”, ha osservato l’Ambasciatore Varricchio, sottolineando che la Germania è il primo Paese in Italia per presenza e spesa turistica: nel 2019 ha contato per oltre 7,6 miliardi di euro di fatturato con un incremento del + 7,4% rispetto al 2018 e una quota del 17,2% sul totale internazionale. Nel periodo pre-pandemico – ha ricordato - i viaggiatori tedeschi hanno registrato quasi 59 milioni di pernottamenti nel complesso degli esercizi ricettivi italiani, un numero che rappresenta il 26,6% del totale internazionale.

Ripresa del turismo post pandemia e promozione dell’Italia attraverso il “tourism digital hub” e il “turismo lento” sono stati il temi al centro dell’intervento del Presidente di ENIT Palmucci, che ha valorizzato l’importanza della Germania per il mercato italiano e ruolo degli investimenti nella ricettività in Italia.


973