Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Ingresso in Germania

 

Ingresso in Germania

INGRESSO IN GERMANIA DA PAESI UE E SCHENGEN (+GB)

A seguito dell’emergenza Coronavirus, il Governo tedesco ha inizialmente ripristinato i controlli alle frontiere terrestri con Austria, Francia, Lussemburgo, Danimarca e Svizzera (a partire dal 16 marzo), a quelle aeree con Italia e Spagna e a quelle marittime con la Danimarca (dal 19 marzo).

A partire dal 16 giugno la Germania ha abolito tutti i controlli e le restrizioni all’ingresso per i viaggiatori provenienti dai Paesi UE e Schengen (+ la Gran Bretagna). Non é quindi più necessario, per chi arriva da tali Paesi, dimostrare di avere un motivo “stringente” per entrare in Germania, né si viene sottoposti a particolari controlli. Sono naturalmente permessi anche gli ingressi per turismo.

Nuove restrizioni potrebbero naturalmente essere decise nel caso in cui la situazione epidemiologica in uno specifico Paese lo rendesse necessario.

 

INGRESSO IN GERMANIA DA PAESI TERZI

Per chi proviene da Paesi terzi (non UE e non Schengen), invece, l’ingresso in Germania è ancora sottoposto a restrizioni. L’ingresso è consentito in questi casi sempre (da qualsiasi Paese e per qualsiasi motivo) ai cittadini tedeschi o di Paesi UE e Schengen (+ ai cittadini britannici), ai cittadini stranieri che siano residenti in Germania ("angemeldet", ma solo se si tratta della residenza principale, “Hauptwohnung”) e ai familiari stretti di tutte queste categorie di persone (coniugi, figli minorenni e non sposati, genitori di figli minorenni). E' inoltre consentito l'ingresso in Germania (per qualsiasi motivo, incluso il turismo) alle persone che risiedono nei seguenti 11 Paesi: Australia, Cina, Corea del Sud, Canada, Georgia, Giappone, Montenegro, Nuova Zelanda, Tailandia, Tunisia, Uruguay (nel caso di Cina, Corea del Sud e Giappone la decisione sarà valida soltanto se sarà garantita la reciprocità).

Tutti gli altri cittadini stranieri possono fare ingresso in Germania soltanto se hanno comprovati motivi di urgenza. Tra i motivi stringenti che possono giustificare l'ingresso, ci sono motivi di lavoro (ma, in generale, solo nei settori che possono considerarsi "critici", o "systemrelevant", ai sensi della Comunicazione della Commissione del 30 marzo 2020), per urgenti motivi di salute o per motivi familiari (come ad esempio il ricongiungimento o la visita a coniugi e figli minori) o di studio.

Per maggiori informazioni sull'ingresso in Germania, consultare le FAQ (in tedesco) della Polizia federale tedesca.

Attenzione:

I motivi di urgenza per fare ingresso in Germania da Paesi terzi (non UE, non Schengen e non inclusi nell'elenco del paragrafo precedente) devono essere opportunamente documentati, e in assenza di documentazione adeguata l’ingresso può essere negato. NON è necessario (né possibile) ottenere dall’Ambasciata una sorta di “autorizzazione preventiva” all’ingresso in Germania: la decisione in merito spetta unicamente all’agente della Polizia Federale che valuterà la documentazione comprovante i motivi stringenti di necessità, al momento dell’ingresso in frontiera. Le persone che intendono fare ingresso in Germania provenendo da Paesi terzi senza rientrare chiaramente in una delle categorie cui l'ingresso sia esplicitamente consentito da parte della Polizia tedesca sono invitate a rivolgersi all'Ufficio della Bundespolizei competente per il valico di frontiera da cui vorrebbero fare ingresso, illustrando la propria situazione (e allegando la documentazione che potrebbero produrre al momento del controllo) e chiedendo se l'ingresso sarebbe consentito o meno. Gli indirizzi email degli Uffici della Bundespolizei presso i principali aeroporti tedeschi sono: Aeroporto di Francoforte sul Meno: bpold.frankfurt@polizei.bund.de; Aeroporto di Monaco di Baviera: bpol.muc@polizei.bund.de; Aeroporto di Berlino Tegel: bpoli.tegel@polizei.bund.de; Aeroporto di Duesseldorf: bpolifh.dus@polizei.bund.de. I recapiti dei posti di Polizia presso altri aeroporti si trovano facendo una ricerca su internet o attraverso questo link della Bundespolizei.

QUARANTENA

L'obbligo di quarantena é stato abolito in tutti i Länder per tutte le persone che non provengono da aree considerate "a rischio". L'elenco delle aree considerate "a rischio" è costantemente tenuto aggiornato sul sito del Robert Koch Institut e può essere consultato a questo link.

L'uscita dal Paese è regolarmente consentita.

TRANSITO

L’ingresso nel Paese è anche consentito ai cittadini stranieri provenienti da Paesi terzi che siano in transito verso altri Paesi, ma solo se possono dimostrare che continueranno il viaggio verso tale Paese, che il transito è “necessario” (cioè che non esistono tratte alternative dirette) e che l’ingresso sarà consentito dal Paese di destinazione. Nei casi in cui non ci siano motivi "stringenti" che giustificano la necessità di transito, é consigliabile prendere contatto con la Polizia federale per evitare difficoltà in frontiera, anche per il solo transito. Naturalmente, il transito é del tutto libero per i cittadini UE e Schengen (o per i loro familiari), per chi proviene da paesi UE e Schengen (+ Gran Bretagna) e per chi è residente in uno degli 11 Paesi sopra citati.


668