Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Informazioni per le imprese

 

Informazioni per le imprese

Programma di sostegno alle piccole imprese e ai lavoratori autonomi del Land Berlino dal 27.03.2020, ore 12.00

Nel quadro del programma più generale lanciato dal Ministero federale dell’Economia, il Land Berlino ha definito un programma di sostegno per le piccolissime, piccole e medie imprese locali nonché per i liberi professionisti e lavoratori autonomi (Soloselbständige), la cui attività professionale sia messa a rischio dalle misure messe in atto per la prevenzione e il contenimento del contagio del COVID 19.

Il programma, dell'ammontare complessivo di 100 milioni di Euro in forma di aiuti immediati in liquidità, prevede le seguenti due modalità di accesso:

1. Aiuto immediato I - per PMI fino a 250 dipendenti (Soforthilfe I für kleine und mittlere Unternehmen bis 250 Mitarbeiter)
> Chi può fare richiesta? Piccoli e piccolissimi imprenditori a partire da 10 dipendenti fino ad un massimo di 249 dipendenti.
Prestiti ad accesso facilitato, senza interessi fino ad un importo massimo di € 500.000 per la durata di 2 anni. In casi eccezionali è possibile chiedere un prestito di 2,5 Mio. di Euro al 4,0 %.
· Procedura: la possibilità di fare richiesta è già attiva dallo scorso 23 marzo ed è esercitabile facendo richiesta all'IBB (Investitionsbank Berlin)

2. Aiuto immediato II - per piccole imprese, lavoratori autonomi e liberi professionisti (Soforthilfe II für Kleinunternehmen, Soloselbständige und Freiberufler)
> Chi può fare richiesta? Piccoli e piccolissimi imprenditori fino a 10 dipendenti, così come lavoratori autonomi e liberi professionisti, anche senza dipendenti. Importo della Soforthilfe a Berlino: contributo dell'ammontare di € 5.000 Euro fino ad un massimo di € 14.000 (di cui € 9.000 dal programma federale). Le ditte con più di 5 dipendenti possono ricevere un aiuto di 15.000 Euro (dal programma federale). Restituzione: non prevista.

· Procedura: è possibile fare richiesta (SOLO ONLINE) a partire dalle ore 12.00 di oggi, venerdì 27 marzo, al seguente link: https://www.ibb.de/de/foerderprogramme/corona-zuschuss.html

Al momento della richiesta, non sarà necessario allegare alcuna documentazione oltre al formulario messo a disposizione. Al momento della richiesta bisognerà avere disponibili solo i seguenti dati:
- Nome sede, PLZ, tipologia dell'attività
- Documento d'Identità
- Steuer-ID
- Coordinate Bancarie della ditta.
NB: Gli aiuti saranno garantiti solo fino a esaurimento fondi.

 

Abrogazione delle restrizioni alle esportazioni di dispositivi di protezione individuale (DPI) verso Paesi UE

Si informa che, a seguito dell’entrata in vigore del Regolamento UE 2020/402 del 14 marzo 2020, la Germania ha abrogato, il 19 marzo 2020, l’ordinanza nazionale di restrizioni alle esportazioni di dispositivi di protezione individuale (DPI) verso tutti i Paesi UE.
Ai sensi del regolamento UE 2020/402, solo le esportazioni di dispositivi di protezione individuale fuori dall’Unione europea sono soggette a un regime di autorizzazione europeo.

Il Governo federale si riserva di valutare regolarmente la situazione, sia con riferimento a future evoluzioni nel mercato interno, sia in vista della necessaria gestione unitaria a livello UE della concessione di esportazioni verso Stati terzi sulla base del Regolamento UE 2020/402.
Nell’ambito della valutazione si prenderà in considerazione anche che gli Stati terzi devono essere messi in condizione di coprire il fabbisogno di beni vitali sul proprio territorio nazionale. Se necessario si deciderà sulla base di tale valutazione una nuova ordinanza secondo la legge federale sul commercio estero (Aussenwirtschaftsgesetz). 

Approfondimenti:
- L’ordinanza abrogativa del 19 marzo 2020 è disponibile QUI (in tedesco). 
- L’ordinanza che istituiva il divieto di esportazioni di dispositivi di protezione individuale del 12 marzo 2020, abrogata il 19 marzo, è disponibile QUI (in tedesco).
- Comunicato stampa dell’Ufficio federale per l’Economia e Controllo delle Esportazioni (in tedesco). 

 

Domenico Arcuri nominato Commissario straordinario per l'emergenza. Competenze dell'Agenzia Invitalia per le misure economiche

Il Premier Giuseppe Conte ha nominato Domenico Arcuri, Amministratore Delegato di Invitalia, “Commissario straordinario per l’attuazione e il coordinamento delle misure di contenimento e contrasto dell’emergenza epidemiologica COVID-19

La nomina è contenuta nell’articolo 122 del Decreto Legge contenente le “Misure di potenziamento del servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19” approvato nel corso del Consiglio dei Ministri del 16 marzo 2020.

Nel Decreto Invitalia è coinvolta, tra l’altro, nei seguenti ambiti:
- Incentivi per la produzione e la fornitura di dispositivi medici (art. 5)
- Contributi alle imprese per la sicurezza e potenziamento dei presidi sanitari (art 43)
- Fondo centrale di garanzia PMI gestito da MCC-Mediocredito Centrale (art 49)
- Misure di sostegno finanziario alle piccole e medie imprese colpite dall’epidemia di COVID-19 (art 56)
- Misure per l’internazionalizzazione del sistema Paese (art 72)
- Incremento dotazione dei Contratti di sviluppo (art 80)

 

Come le imprese possono aiutare l'Italia

In relazione all’emergenza Coronavirus, diverse aziende hanno contattato Invitalia per offrire aiuto alle aree del Paese più colpite dal contagio.
Per questo motivo l’Agenzia mette a disposizione l’indirizzo email emergenzacoronavirus@invitalia.it, al quale le imprese possono segnalare la loro disponibilità a fornire prodotti o servizi utili a fronteggiare l’emergenza Covid-19.

Ogni proposta di aiuto deve indicare chiaramente:
- cosa viene offerto
- in quali quantità
- in che tempi
E’ inoltre importante specificare i nominativi e i contatti delle persone a cui fare riferimento.

>>> Grazie mille!

 

Call internazionale urgente della Regione Lombardia per i nuovi dispositivi medici

Vista l’emergenza SARS-coV-19, il Procurement Office di Regione Lombardia - il territorio più colpito dal virus in Italia - ha appena lanciato una international call per il reperimento dei dispositivi medici necessari alle strutture sanitarie e socio-sanitarie per affrontare i prossimi due mesi.
Tra i materiali richiesti per la protezione dei medici e del personale sanitario servono tute protettive, diversi tipi di mascherine, visori, dispositivi per la ventilazione polmonare non invasiva, letti per unità di terapia intensiva.
Clicca QUl per ulteriori informazioni.

>>> Grazie mille!

 


678