Questo sito utilizza cookies tecnici (necessari) e analitici.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Seminario “L’ortofrutta italiana nel contesto europeo. Tra sfide comuni e scenari che cambiano” (08.02.2023)

Seminario “L’ortofrutta italiana nel contesto europeo
Seminario “L’ortofrutta italiana nel contesto europeo

In occasione della fiera internazionale Fruit Logistica a Berlino, l’Ambasciata ha ospitato il seminario “L’ortofrutta italiana nel contesto europeo. Tra sfide comuni e scenari che cambiano”, organizzato in collaborazione con Confagricoltura.

Hanno partecipato all’evento il Viceministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale On. Edmondo Cirielli, il Sottosegretario di Stato al Ministero dell’Agricoltura, della Sovranità alimentare e delle Foreste Sen. Patrizio Giacomo La Pietra e il Presidente della Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati On. Mirco Carloni.
Agli interventi istituzionali ha fatto seguito una tavola rotonda con i principali rappresentanti degli enti e delle imprese italiani e locali presenti a Fruit Logistica. Tra questi il Presidente di Confagricoltura Massimiliano Giansanti, il Presidente di Fruitimprese Marco Salvi, l’imprenditrice agricola Stefania Mana e il Segretario Generale del Deutscher Bauernverband Bernard Krüsken.
Nell’incontro si è parlato delle sfide che il settore deve affrontare in un contesto economico complesso come quello attuale, caratterizzato da diverse emergenze. Tra queste, l’inflazione e la conseguente depressione dei consumi, gli elevati costi delle materie prime e il rincaro dell’energia, nonché la guerra in Ucraina.

“La sicurezza alimentare e la resilienza delle catene globali del valore sono diventati temi prioritari nell’agenda internazionale”, così l’Ambasciatore Armando Varricchio in apertura. L’Ambasciatore ha sottolineato l’importanza della forte collaborazione tra Italia e Germania anche in questo settore, ricordando che “l’interscambio di 144 miliardi di euro nel 2021 testimonia la solidità del rapporto bilaterale, nel quale il settore agroalimentare e ortofrutticolo si confermano una componente fondamentale di tale aggregato”. L’export del comparto verso la Germania ammonta a circa 8,5 miliardi di Euro. Per il Vice Ministro Cirielli “il Made in Italy, che nasce anche dalla tradizione agroalimentare italiana, è elemento centrale della strategia di posizionamento italiano all’estero”. In questo senso l’agricoltura non è solo settore di traino per economia e export, ha proseguito il Vice Ministro, ma anche un “biglietto da visita” della qualità e dello stile del nostro Paese, sostenuto con intensità dalla nostra azione diplomatica.