Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Turismo e relazioni internazionali. La Regione Emilia-Romagna a Francoforte per promuovere in Germania le vacanze sulla Riviera Romagnola (Francoforte, 11.07.2023)

Conferenza stampa

Bonaccini-Corsini: “Pronti ad accogliere i turisti con soggiorni e presenze turistiche di qualità”

Bologna – Vacanze in Emilia-Romagna? Si, grazie. Sicure e garantite: la stagione è partita regolarmente, le spiagge sono come sempre pronte ad accogliere i turisti, il mare è balneabile e le strutture ricettive sono tutte aperte.
La terribile alluvione del maggio scorso, di cui sono circolate anche tante immagini non sempre coerenti nei tempi e nei luoghi rispetto alla reale situazione nei territori, non ha fermato il sistema turistico e ricettivo, che, in pochissimo tempo, grazie anche alla collaborazione di Comuni, sistema di protezione civile e volontari, ha riaperto i battenti in tempo perfetto per il via alla stagione estiva.
Questo, in sintesi, il messaggio che il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, e l’assessore a Turismo e Infrastrutture, Andrea Corsini, hanno portato in Germania, oggi a Francoforte nella conferenza stampa organizzata dallo Stato dell’Assia, con il ministro di Stato e capo della Cancelleria, Axel Wintermeyer, insieme all’Ambasciatore Armando Varricchio, e all’amministratore delegato di ENIT, Ente Nazionale Italiano per il Turismo, Ivana Jelinic.

L’obiettivo è anche quello di rassicurare i tanti turisti tedeschi che ogni anno scelgono di passare l’estate sulla Rivera Romagnola. Numeri importanti: nel 2022 gli ospiti dai paesi DACH (Germania, Austria, Svizzera) hanno fatto registrare sulla Costa 4 milioni e 700mila presenze (+39,1% sul 2021) e 680mila arrivi (+39,3% sul 2021), superando anche i volumi di movimento dell’ultimo anno pre-Covid (+6,6% presenze e +9% arrivi sul 2019).
“Venite a vedere coi vostri occhi, così potrete rendervi conto di persona che la Riviera e il nostro mare sono quelli di sempre – affermano Bonaccini e Corsini. “Nulla è cambiato, se non il calore delle persone che vi accoglieranno per le vostre vacanze che è ancora più alto rispetto allo scorso anno”.
“Abbiamo accolto con piacere l’invito dello Stato dell’Assia – proseguono presidente e assessore – con cui, da oltre 30 anni, ci legano numerosissime collaborazioni in tanti diversi ambiti e insieme all’Ambasciata e a ENIT, che ringraziamo, siamo qui per confermare che la Riviera è un luogo di vacanza sicuro per le famiglie e le persone alla ricerca di un soggiorno di qualità”.
“Benessere, professionalità e buon cibo – chiudono Bonaccini e Corsini – sono elementi che contraddistinguono da sempre la nostra regione e la nostra Riviera. I turisti tedeschi li conoscono e apprezzano da tempo e possiamo rassicurarli che anche quest’anno li troveranno immutati non appena arriveranno in vacanza da noi”.

Per l’Ambasciatore Varricchio “la relazione tra Germania e Italia è alimentata anche da una fitta rete di rapporti di amicizia e cooperazioni tra Länder e Regioni, come nel caso di Assia ed Emilia Romagna. Un partenariato che affonda le proprie radici nella storia e che guarda con fiducia e spirito di collaborazione al futuro in ambito politico, economico e culturale“.

Nel corso della visita istituzionale, oltre alle iniziative di ENIT e Apt Servizi Emilia-Romagna per promuovere la Riviera Romagnola, le città d’arte della regione e l’enogastronomia come prodotti turistici prioritari per il mercato tedesco, il punto sui 31 anni di partenariato che legano Emilia-Romagna e Assia e a cui viale Aldo Moro ha dedicato una puntata del podcast Ponti realizzato dall’Ufficio Relazioni Internazionali della Regione con il coordinamento di ART-ER, dal titolo “Insieme per educare alla pace e alla solidarietà”: https://regioneer.it/podcastPonti.