Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

L’Ambasciata ospita l’evento scientifico “Frontiere della ricerca delle onde gravitazionali: la competenza italiana per l’Einstein Telescope” (09.11.2023)

Berlino_IG

La tradizione italiana nella ricerca delle onde gravitazionali e il suo ruolo nel percorso verso l’Einstein Telescope saranno al centro dell’evento “Frontiere della ricerca delle onde gravitazionali: la competenza italiana per l’Einstein Telescope”, organizzato dall’Ambasciata nell’ambito della Berlin Science Week 2023. Interverranno Marco Pallavicini (Vicepresidente dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare), Filippo Zerbi (Direttore scientifico dell’Istituto Nazionale di Astrofisica), Alessandro Nagar (INFN), Michela Mapelli (Università di Heidelberg, INFN, Università di Padova e Gran Sasso Science Insitute), Michele Punturo (Portavoce collaborazione dell’Einstein Telescope), Mauro Morandin (INFN) e Alessandro Cardini (Direttore dell’INFN Cagliari).

Le onde gravitazionali, la cui scoperta è stata premiata con il Nobel per la fisica nel 2017, sono vibrazioni dello spazio-tempo prodotte da grandi masse in moto accelerato nel corso di eventi astrofisici estremi (per esempio, processi di fusione tra coppie di buchi neri o stelle di neutroni). Previste per la prima volta da Albert Einstein oltre un secolo fa, possono essere rivelate grazie a strumenti molto sensibili. I nuovi osservatori in fase di progettazione, tra cui l’Einstein Telescope, promettono un avanzamento senza precedenti nella capacità di rilevare eventi che coinvolgono oggetti massicci, aprendo una nuova finestra sulla nostra comprensione della storia dell’universo.

In questo evento si esamineranno gli aspetti scientifici e progettuali del nuovo osservatorio, fornendo una panoramica delle discussioni in corso sulla scelta del sito, sulla configurazione e sulle dimensioni del futuro rivelatore e sugli eventi astrofisici che ci si attende di osservare.

Immagine: © Shvets Anna / Pexels