Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Diplomazia culturale

La cultura rappresenta per l’Italia un “marchio di fabbrica”, tratto distintivo e di orgoglio nel mondo e strumento imprescindibile della politica estera del nostro Paese.
In questo contesto è evidente il ruolo chiave che la cultura riveste anche nelle relazioni bilaterali italo-tedesche. L’Ambasciata d’Italia a Berlino è regolarmente impegnata in attività di promozione della cultura e della lingua italiana, del patrimonio musicale, artistico, teatrale, cinematografico nazionale e del design. Il principale strumento normativo di riferimento è rappresentato dall’Accordo quadro di Cooperazione Culturale tra Italia e Germania, firmato a Bonn l’8 febbraio 1956.

In tale ambito, l’Ambasciata assicura, in particolare:

  • il coordinamento degli Istituti Italiani di Cultura in Germania, con i quali definisce annualmente le linee di indirizzo della programmazione culturale;
  • la promozione, d’intesa con la rete consolare italiana in Germania, dell’insegnamento della lingua italiana nelle scuole e nelle università tedesche;
  • la facilitazione, in collaborazione con l’Ufficio dell’Addetto Scientifico, del collegamento tra le diverse istituzioni culturali pubbliche operanti nei due Paesi, con particolare riguardo ai Ministero della Cultura e al Ministero dell’Istruzione e del Merito;
  • il mantenimento di relazioni di cooperazione culturale e di scambio con le altre istituzioni italiane a vocazione culturale presenti in Germania, quali ad esempio la rete dei lettori presso le principali Università tedesche e le sezioni d’italiano presso le istituzioni scolastiche tedesche ed internazionali;
  • la continuità dei rapporti bilaterali fra Istituzioni culturali ed educative, sia pubbliche che private, tedesche ed italiane.

All’azione di promozione linguista e culturale contribuiscono inoltre i Comitati della “Società Dante Alighieri” le associazioni di amicizia italo-tedesche raggruppate nella VDIG e le scuole bilingui.

Premi: